Lenti monofocali o lenti progressive

Quali lenti scegliere per gli occhiali da lettura ?

Quando dobbiamo risolvere i problemi creati dalla presbiopia, la scelta è tra gli economici occhiali monofocali e i più tecnologici occhiali progressivi.

Le lenti monofocali hanno un’unica gradazione e quindi possono essere utilizzate esclusivamente per una determinata distanza. Possono tranquillamente andar bene per leggere qualche riga prima di addormentarsi, ma nel momento in cui si avrà la necessità di guardare a una distanza maggiore, apparirà tutto sfocato.

Per questo motivo, la soluzione più ovvia è la scelta di lenti progressive. Le lenti progressive, inventate negli anni cinquanta, si sono enormemente evolute e rappresentano oggi la migliore soluzione sia in termini di qualità che di funzionalità per la presbiopia.

Nel caso delle lenti progressive un’unica lente è in grado sopperire alle diverse necessità visive senza dover continuamente sostituire gli occhiali a seconda delle distanze. Una lente multitasking da indossare tutto il giorno per una visione chiara e nitida sia da vicino che da lontano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *