Daltonismo: arriva l’app per riconoscere i colori!

Il daltonismo colpisce circa 300 milioni di persone nel mondo. Molti di loro non riescono a distinguere colori primari come il verde (Deuteranopia), altri il rosso (Protanopia) e altri ancora il blu (Tritanopia).

Color Binoculars: l’app per riconoscere i colori

“Color Binoculars ” è un’applicazione (disponibile solo per iPhone) che permette agli utenti di poter identificare i colori semplicemente puntando la fotocamera sull’oggetto desiderato. Il tutto attraverso l’utilizzo di filtri che rendono visibile una combinazione piuttosto che un’altra.
Creato da due ingegneri di Microsoft (Tom Overton e Tingting Zhu), il software consente di riconoscere una tonalità rendendola più scura o più chiara, oppure sostituisce accostamenti di colori difficili da percepire come rosso e verde con altri più semplici come rosa e verde. Nell’app sono disponibili tre funzioni diverse per tutte le disfunzioni più comuni: rosso e verde, verde e rosso, blu e giallo.

Per Overton (uno dei due sviluppatori) si tratta di una questione personale, essendo daltonico lui stesso. «Non è così terribile, ma ti condiziona nella vita. Per esempio, le foglie che cadono in autunno per me sono tutte uguali. Grazie a “Color Binoculars”, posso svolgere con facilità azioni quotidiane, come cuocere una bistecca rendendomi conto di quando è più cotta o meno», ha dichiarato l’uomo in un post sul blog di Microsoft.

Il progetto è nato durante un’hackaton nel 2015. In seguito, l’applicazione è stata sviluppata all’interno di “Garage”, una sorta di incubatore dell’azienda di Redmond dedicato alle innovazioni più sperimentali. Disponibile da pochi giorni nell’Apple Store, non ci sono ancora notizie di un suo arrivo anche su Windows o su Google Play.

Insomma dopo l’arrivo sul mercato degli occhiali da sole o delle lenti a contatto che filtrano la luce in modo da permettere agli occhi di percepire i colori, ecco che anche i possessori di uno smartphone Apple «possono vedere meglio il mondo semplicemente zoomandoci sopra», ha dichiarato Overton.