Come curare l’occhio secco: la cura è nell’acqua

Come curare l’occhio secco: la cura è nell’acqua

Abbiamo già ribadito in precedenti articoli, come i dispositivi elettronici danneggino la superficie oculare.

Sempre piú persone sono vittime della sindrome dell’occhio secco, una sindrome fastidiosa che si manifesta con prurito, bruciore, arrossamento oculare e sensazione di corpo estraneo. Ma forse la soluzione è più vicina di quello che si pensa, come stabilito da un articolo ANSA che qui di seguito riportiamo integralmente.

Gli occhi sono sottoposti ogni giorno a stress, dovuto all’abuso di Pc e smartphone, eppure molti trascurano “l’importanza di essere idratati per salvaguardarne la salute”.

A dirlo sono gli esperti dell’Osservatorio Sanpellegrino, secondo cui “uno dei sintomi di disidratazione è proprio legato all’aspetto degli occhi, che possono apparire infossati nelle orbite”.

Per Alessandro Zanasi, esperto dell’Osservatorio e membro della International Stockholm Water Foundation, “bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno senza aspettare lo stimolo della sete può avere un’azione di prevenzione.

L’acqua ha un ruolo cruciale per il corretto funzionamento di retina e vitreo, elemento che si trova tra il cristallino e la retina stessa”.
Inoltre, secondo gli esperti è assodato che “una ridotta idratazione non è associata solo a una diminuzione delle prestazioni fisiche e intellettuali, ma anche a una produzione ridotta di lacrime, che svolgono un’importante funzione di protezione”.

Il rimedio naturale: 
Una maggiore assunzione di acqua, sopratutto di prima mattina aiuterebbe a stimolare la maggiore produzione di film lacrimale (le lacrime) garantendo la giusta e normale idratazione per i nostri occhi.
Inoltre a sostegno è possibile utilizzare speciali Gocce umettanti, che aiutano appunto a ristabilire l’idratazione degli occhi E LENTI A CONTATTO AD ALTA IDRATAZIONE